la storia

Come nasce


"Mamma pendi Luna"

C’era una volta, 
una bambina che sognava di catturare la Luna! Ben presto si accorse che era un compito piuttosto arduo, così chiese alla madre “Mamma pendi Luna? 

La madre le spiegò che avrebbe voluto moltissimo prenderle la luna, ma risultava essere impossibile, visto che era troppo lontana e troppo grande.

La bambina inizialmente non capì, doveva solo salire sul palazzo più alto della città ed allungare la mano al cielo. Semplice no?

Quando guardava il cielo cercava sempre la sua Luna e la indicava, chiedendola insistentemente: ” Mamma pendi Luna?”

Continuò così per molto tempo, finchè un giorno la madre le disse che se l’avesse presa gli altri bambini non avrebbero potuto vedere la sua bellezza, per questo motivo era meglio lasciarla dov’era: nel cielo.

Ora quella bambina è diventata una donna, ma l’amore ed il fascino per la Luna è rimasto.

Dedicato a tutti i bambini sognatori e alle storie delle madri

IMG_9891
Gessica Accardi, 1990, educatrice sociale

Chi sono

Mi sono laureata nel 2019 in Lavoro Sociale con opzione in educazione sociale. Dal 2019 lavoro presso una struttura riabilitativa come educatrice, ma la mia vita è cambiata drasticamente da quando è nato mio figlio. 

È risaputo che con un figlio i ritmi quotidiani cambiano radicalmente. Se una volta dormivo molto e avevo tanto tempo da dedicare a me stessa, ora devo tener conto che nella mia vita c’è un’altra persona. Questo significa che in un qualche modo si deve poter ritrovare un certo equilibrio, facendo combaciare tutti gli impegni della giornata e perché no, anche di riuscire a ritagliarsi un momento per se stesse. Quando nasce una mamma, di conseguenza nascono anche tante domande, dubbi e incertezze. Per cui questo blog prende vita per cercare di dare delle risposte o semplicemente per condividere le esperienze sulla maternità. 

Contatti

logo_scritta_

Partners Brand

@2022, Mamma pendi Luna. All right reserved.