Caldo in arrivo. Telo sul passeggino? Meglio evitare!

Care mamme,
Vi è mai capitato di passeggiare con il vostro bambino in una giornata molto calda e pensare di coprire il passeggino o la carrozzina con un telo? In questo modo probabilmente si crede di proteggere dal caldo vostro figlio, ma in realtà non è così. Per voi potrebbe essere un semplicissimo gesto d’amore e di protezione, invece per il vostro bambino potrebbe risultare molto dannoso.

Allora come fare per proteggere dal caldo il bambino, facendolo nel modo corretto?
Mamma, ricordati che soprattutto d’estate è essenziale che il tuo bambino sia sempre protetto. Con il caldo eccessivo coprire il bambino con un telo anche se leggero ad esempio in mussola, significa aumentare il caldo corporeo, di conseguenza diminuirà l’ossigenazione del tuo piccolo.

Ti sei mai chiesta con il caldo cosa accade nel passeggino?
Dal momento che il bambino è a contatto con la seduta del passeggino, la sua temperatura inizia ad aumentare. Il pannolino inizia a diventare molto fastidioso, andando a scaldare anche gli arti inferiori. Se si dovesse aggiungere anche il telo, la situazione andrà a peggiorare, creando un effetto serra che farà aumentare la temperatura e non farà circolare in modo ottimale l’aria.

Cosa fare per non mettere a rischio il bambino?
Mamme se volete proteggere vostro figlio dal caldo sole estivo potete usare un ombrellino parasole, anzichè un telo in mussola. Il parasole permetterà innanzitutto una buona protezione, secondariamente permetterà un buon passaggio d’aria. Non preoccupatevi se non l’avete acquistato insieme al passeggino, esistono anche dei parasole universali che vanno benissimo. Ricordatevi però di fare molta attenzione a non portare in giro i bambini molto piccoli nelle ore calde (tra le 11.00 e le 17.00 circa), inoltre non dimenticatevi di idratare in modo frequente il piccolo e di mettergli una buona protezione solare anche solo per una passeggiata.

Lascia un commento