È arrivato il momento del rientro al lavoro?

Care mamme,
dopo molti mesi insieme al vostro bambino, è arrivata l’ora di rientrare al lavoro? Dovrete sapervi distaccare dal proprio bambino per riprendere il lavoro, forse anche dopo un lungo periodo di congedo maternità!

Per molte donne quest’inizio combacia con un periodo molto stressante e difficile, sia dal punto di vista organizzativo che emotivo. Non sono solo le mamme a vivere queste emozioni, ma anche per i bambini il rientro al lavoro delle proprie madri, può essere un momento complicato, soprattutto l’ambientamento in una nuova situazione.

Quindi come fare a vivere questo momento delicato con tutta serenità?
Innanzitutto, è molto importante avere fiducia e conoscere bene chi si prenderà cura del proprio bambino, perché lasciarlo nelle mani di un asilo nido o dei nonni è un passaggio molto impegnativo e pieno di forti emozioni. La consapevolezza di dover rientrare al lavoro dopo la maternità e il dover separarsi dal proprio figlio, mette ogni mamma nella posizione di osservare ed analizzare il proprio ruolo, non solo come madre, ma anche come persona e lavoratrice. Dunque la fiducia è essenziale, infatti riuscendo a vederla in questo modo, sarà un pò più semplice uscire di casa senza angosce o sensi di colpa per aver lasciato il proprio bambino nelle mani di altre persone.

Perciò mamma, quando ritornerai al lavoro dopo il periodo di maternità dovrai sentirti assolutamente tranquilla e sapere che chi si prenderà cura di tuo figlio, lo farà con attenzione e con tanto amore. Questa è una condizione essenziale per una buona ripresa lavorativa.

Ti starai chiedendo come gestire il distacco dal tuo bambino?
Ciò di cui si deve tenere in considerazione è quello di aiutare il bambino a familiarizzare il più possibile con le persone con cui passerà il tempo. Attenzione però, non solo con le persone, ma sarà importante far conoscere al proprio bambino il nuovo ambiente, ovvero sarà estremamente importante per il tuo cucciolo conoscere gli spazi, i vari oggetti, i rumori e anche i nuovi odori. Dal momento che prenderà confidenza con tutto questo, anche tuo figlio supererà in modo migliore il distacco da te.

Ricordati che la separazione non deve mai avvenire in modo repentino e inatteso o senza che il bambino se ne accorga. È un momento importante, dove il tuo bimbo cerca di capire che può farcela a superare la giornata anche senza la sua mamma.

Come puoi conciliare meglio la fine del congedo maternità e la ripresa del lavoro?
Cara mamma, solo con il tempo arriverà la capacità di sentirsi del tutto a proprio agio e serena nel lasciare il proprio bambino ad altre persone. Dopo il periodo di maternità, quando la mamma dovrà riprendere a lavorare, spesso si sente fuori posto e non all’altezza del proprio incarico. Si sente un po’ come se fosse un’estranea in un mondo (il lavoro) lasciato per diverso tempo. Sai cosa può succedere? Che la donna sente un forte dubbio: quello di non essere più capace, con la conseguenza che sarà tutto più difficile e faticoso.

Mamma, sai cos’altro è essenziale?
Il momento del ricongiungimento. Come per la separazione, anche il ricongiungimento merita un’adeguata attenzione. La mamma sarà felice di riabbracciare il proprio bambino e per farsi perdonare dell’assenza e dalla lontananza da lui, basterà una dose di coccole e tantissimi baci.

Tutto questo aiuterà a gestire meglio il rientro al lavoro dopo la maternità. Ma solo con il tempo, la mamma si convincerà che il piccolo senza di lei, può cavarsela e stare bene.

Lascia un commento