Sono meglio le pappe fatte in casa o quelle confezionate?

Care mamme,
vi starete chiedendo quale pappa sia più adatta al vostro bambino? Vediamo insieme i pro e i contro delle pappe fatte in casa e di quelle confezionate.

Mamma, se dicidi di optare per la soluzione di preparare le pappe in casa sicuramente saprai quali ingredienti conterrà il tuo omogenizzato, evitando sicuramente lo zucchero e il sale. Potrai scegliere di persona le verdure o la frutta, in questo modo saprai che sono prodotti freschi. Per di più le pappe casalinghe sono decisamente più economiche e ti consentiranno indubbiamente di sperimentare più ricette, variando giornalmente gli ingredienti. Ricorda però che dovrai tenere in considerazione alcuni fattori, come per esempio: calcolare il tempo che impiegherai per prepararle e cucinarle, rammentando che non hanno una lunga data di conservazione anche se si dovessero congelare. Solitamente gli omogenizzati fatti in casa hanno una durata di conservazione di 24-48 ore in frigo e di 1 settimana in congelatore.

Gli omogenizzati che acquisti al supermercato sono senz’altro più comodi. Non dovrai perdere tempo a preparare e frullare gli alimenti, inoltre queste pappe hanno una lunga data di conservazione, per cui non dovrai nemmeno preoccuparti che scadano. Tuttavia, il lato negativo degli omogenizzati è quello che spesso contengono oltre che i conservanti anche sale e zucchero che non inseriresti mai nelle pappe che prepari personalmente. Oltre a ciò sono decisamente più costosi.

Io ho deciso di darmi alla cucina e preparare personalmente le pappe al mio bambino, variando gli alimenti giorno dopo giorno e sperimentando tutte le combinazioni possibili dei cibi. Lui ne va matto ed io sono felicissima di cucinare per lui.

Detto questo mamme la scelta spetta solo a voi. Valutate il tempo, la comodità, il costo e quello che vi fa sentire più serene. Ricordando che non c’è una soluzione giusta o sbagliata, ma la soluzione più adatta a voi.

Lascia un commento