Essere mamma. Per molte donne non è semplice.

“Non riesco ancora a trovare un equilibrio con il mio bambino” “Non so ancora come comportarmi con lui”

Ho sentito mamme dire queste affermazioni, oppure “Ma è normale che io senta già la necessità di prendermi del tempo da lui a poche settimane dalla nascita?”

La risposta è assolutamente sì, è normale. Ci vuole del tempo per trovare un equilibrio con il nuovo arrivato. Ed è anche normale il fatto che non si sa immediatamente come ci si debba comportare con un neonato. Io credo fortemente che la mamma cresca insieme al suo bambino. Per cui mamme non preoccupatevi se avete dubbi perché è assolutamente umano e naturale.

È risaputo che un neonato è dipendente in tutto e per tutto dalla pura esistenza della madre. Ha bisogno di attenzioni costanti e amorevoli, soprattutto nei primi mesi di vita, però non per tutte le donne questo prendersi cura di una nuova vita risulta essere “naturale”.  Anzi per molte donne questo accudimento risulta difficile. Questo perché sono spaventate dalla loro nuova condizione di neomamme. Ci sono donne che mostrano travolgenti emozioni d’incertezza e di dubbi. Questo porta spesso la donna a creare dei pensieri negativi e la felicità non è l’emozione predominante dopo la nascita di un figlio.

Non se ne parla quasi mai, come se fosse un tabù, come se ogni donna dovesse essere in grado fin dal primo giorno di occuparsi del suo bambino in modo dedizievole, in modo perfetto, senza che la negatività la sovrasti.

Come se tutte le donne nascessero con il famoso “istinto materno”, dove in ogni madre dovrebbe essere naturale ed immediato il sapere cosa fare e come rispondere ai bisogni del proprio bambino. Questo potrebbe impedire alla neomamma di considerare normale il fatto di avere dei dubbi o delle incertezze e soprattutto di non essere in grado di ricoprire il nuovo ruolo di mamma.

Probabilmente la società in cui viviamo si è fatta un’idea della maternità come un momento di piena realizzazione della donna, quindi anche un evento di felicità e dolcezza. Proprio per questo motivo la neomamma considera anomalo il desiderare il proprio spazio dal suo bambino. È tipicamente questa idea culturale che spesso fa si che la donna non chieda aiuto alle persone che le stanno accanto.

Per cui mamme se vi sentite inadatte al nuovo ruolo assunto, o se avete dubbi sull’accudimento del vostro piccolo o semplicemente se volete un momento da dedicare a voi stesse, non abbiate timore a chiedere una mano a qualcuno. Questo è importante per la vostra salute psico-fisica e ne beneficerà sicuramente anche il vostro bambino.

Lascia un commento