L’importanza di stabilire una routine per la nanna

Care mamme,
sapete che i bambini amano la routine? Conoscere cosa sta per accadere li conforta, per cui è molto importante seguire degli schemi durante la giornata.

Mamma, oggi parleremo di un rituale da poter adottare per accompagnare la fase del sonno. Se eseguito ogni sera, annuncerà e farà capire al tuo bambino che da lì a poco sarà ora di fare la nanna. In questo modo lo si aiuterà a rilassarsi e ad addormentarsi più velocemente. Inoltre è un ottimo modo per creare un legame profondo con il tuo piccolino.

Inizio col dire che non è assolutamente indispensabile stabilire una routine fin dai primi giorni di vita del piccolo, ma cara mamma, sappi che anche i neonati possono trarne vantaggio. La routine infatti, può aiutare il tuo bambino a distinguere la notte dal giorno, di conseguenza a stabilirne i ritmi. Per questo motivo, per sostenere il tuo bambino a comprenderne la differenza interagisci il più possibile con lui durante la giornata: parlagli; esci con lui a fare una passeggiata; ascolta con lui della musica; gioca e ridi con il tuo bambino. Ricorda di fare in modo che l’ambiente in cui vi troviate sia sufficientemente luminoso. Per quanto riguarda la sera, quando arriva l’ora di andare a dormire fai completamente l’opposto: parla al tuo bambino con voce tranquilla e pacata; se doveste ascoltare della musica cerca di scegliere un genere rilassante, mantenendo un volume basso; non stimolare eccessivamente il tuo bambino e cerca di mantenere l’ambiente il più possibile silenzioso e buio, di modo da insegnare al tuo piccolino che la notte, a differenza del giorno è fatta per dormire.

Per il rituale che precede la nanna evita attività che lo iperstimolino. Ricorda però che qualsiasi cosa tu scelga è importante mantenere una certa continuità, questo perchè i bambini sono abitudinari, trovando conforto nella regolarità.

Io con il mio bambino adotto la seguente routine:

  1. momento coccole in tutta tranquillità
  2. bagnetto o doccia con mamma e papà
  3. massaggi, pigiamino e sacco nanna
  4. ultima poppata
  5. coccole e/o lettura di un libro
  6. bacio della buonanotte
  7. nanna

Durante queste fasi lascio luci soffuse, musica di sottofondo ed io e il papà cerchiamo di adeguare il tono di voce e ovviamente la televisione spenta (ma questo indipendentemente dalla fase che precede la nanna. Riguardo gli apparecchi elettronici ne parlerò in un’altro articolo). Inoltre, cercate di far addormentare il bambino in modo autonomo nella culla e non in braccio.

Per cui mamme trovate una routine che si adatti a voi e al vostro bambino ricordando che dev’essere ripetuta ogni volta nello stesso ordine e con la stessa modalità.

Lascia un commento